1993

Serie Mirò

Visitando a Barcellona la mostra di Miró, scoprii che i quadri ospitavano, a guardarli bene, una
quantità di piccoli esseri, folletti e simboli sessuali, che si aggiravano giocosi e irriverenti ad
animare quegli spazi profondi e che a un visitatore disattento potevano passare inosservati.
Mi venne in mente di trasformare quei folletti in sedute per risolvere un problema che da
tempo mi angustiava: la solitudine delle sedie nelle camere da pranzo, così formali e ufficiali.
Ambienti usati saltuariamente per grandi cene formali, le cui sedie trascorrevano lunghi periodi
allineate a contemplarsi mute, a morire di noia.
Pensai allora che se queste sedie fossero diventate personaggi e, meglio ancora, folletti ironici
e trasgressivi, avrebbero almeno potuto riempire i lunghi periodi di solitudine chiacchierando
e scherzando fra loro, per poi riassumere la compostezza di una sedia nelle occasioni delle
cene, ma subito pronte a ritornare folletti non appena le luci dell’evento si fossero spente.
E così fu: da ormai quindici anni, Paco, Pepita, Carmen e Felipe si fanno compagnia. (F.A.)

PACO